La Mozzarella In Carrozza

Croissant sfogliati come quelli del bar, genuini e fragranti, ideali per una colazione golosa.

Info
Porzioni: 8/10   Cottura: 20Min   Diff: Difficile
Ingredienti
- 300g Farina Manitoba
- 1 Cucchiaino di lievito di birra secco
- 130ml Latte
- 70g Zucchero
- 1 cucchiaino di Miele
- 1 Uovo
- 30g Burro Morbido
- Scorza di mezzo Limone bio
- Semini di mezza bacca di vaniglia
- 1 pizzico di Sale
- Per sfogliare
- 150g Burro

Introduzione

Richiestissima da tutti voi, ecco la mia personale ricetta dei croissant sfogliati. Ci tengo a sottolineare il fatto che sia “farina del mio sacco” per farvi capire che, nonostante l’impegno e i tempi un po’ lunghi, questa ricetta è fattibile da chiunque! Niente ingredienti strani, niente attestato da pasticciere, nessun attrezzo che vi farà impazzire per andare a cercarlo. Solo tanta passione, un po’ di manualità e pazienza. Non perdiamoci in chiacchiere e mettiamoci subito a lavoro!



NB: I tempi e la durata di lievitazione sono indicativi e possono variare a seconda della temperatura casalinga



Procedimento

Giorno 1

- H16.00: Dentro la ciotola dell’impastatrice, mescolare la farina con il lievito. Aggiungere lo zucchero, il pizzico di sale e gli aromi (scorza di limone e semini di vaniglia) e pian pianino versare il latte appena tiepido nel qualche avrete sciolto il cucchiaino di miele. 

- Sbattere l’uovo e unirlo all’impasto, dopodiché aggiungere anche il burro tagliato a cubetti. TUTTI QUESTI INGREDIENTI DEVONO ESSERE A TEMPERATURA AMBIENTE. Prima di iniziare, lasciate il burro e l’uovo fuori dal frigo almeno un’ora. 

- Lasciare impastare per almeno dieci minuti, l’impasto dovrà essere incordato e si staccherà facilmente dalle preti dell’impastatrice. 

- Riporre l’impasto in una ciotola pulita, coprire e lasciarlo a temperatura ambiente per un'ora.

- H18:30: Trasferire la ciotola in frigorifero, fino al giorno dopo.

- Preparare il panetto di burro: tagliare il burro previsto per la sfogliatura a cubetti e disporli su un foglio di carta forno uno accanto all’altro, cercando di formare un rettangolo (15x25 circa). Adagiare un altro foglio di carta forno al di sopra e con il matterello cercare di compattarli. Riponete il panetto di burro in frigorifero.



Giorno 2

- H11:00: togliere l’impasto dal frigo e metterlo su una spianatoia leggermente infarinata. Stenderlo cercando di formare un rettangolo (50cmx25cm). Prendere il panetto di burro e posizionarlo al centro del rettangolo. A questo punto inizia la fase di sfogliatura.

- Prendere il lato superiore e portarlo sopra la metà del panetto di burro. Prendere il lato inferiore e fare altrettanto. In questo modo il panetto di burro risulterà completamente coperto. È importante che i due lati dell’impasto non si sovrappongano. Ruotare il rettangolo affinché la linea di chiusura sia verticale. Stendere con il matterello fino a formare di nuovo un rettangolo. 

- Dare il primo giro di pieghe: portare il lato superiore al centro e ricoprirlo con il lato inferiore. Avvolgere nella pellicola è mettere in frigo per 30min. Ripetere questa operazione per due volte, sempre a distanza di 30min. Una volta effettuata l’ultima piega, riporre l’impasto in frigo per almeno due ore.

- H16:00: E' il momento di formare i croissants. Stendere l’impasto in un rettangolo e con un coltello ricavare dei triangoli isosceli (a me ne sono venuti 8). Formare i croissants e disporli su una teglia rivestita da carta forno. Coprire con pellicola e metterli in frigo, fino al mattino seguente.



Giorno 3

- H07:00: Togliere la teglia dei croissant dal frigo e lasciarli a temperatura ambiente per un paio d’ore. 

- H09:00: Togliere delicatamente la pellicola e spennellare i croissant con l’emulsione di tuorlo e latte, mettendoli nel forno spento.

- H10:00: Togliere i croissant dal forno e portarlo alla temperatura di 180 gradi. Prima di infornare i croissant, spennellare nuovamente con l’emulsione di tuorlo e latte, dopodiché infornare e cuocere per 20min circa. 



Lasciare raffreddare i croissant prima di servirli. Si conservano sotto una campana di vetro fino al giorno dopo ( se ci arrivano! )