La Mozzarella In Carrozza

Spezzatino di manzo alla birra, un secondo piatto caldo e avvolgente, buono e saporito.

Info
Porzioni: 4   Prep: 15Min ~ Cottura: 2/3H   Diff: Media
Ingredienti
- 500g Bocconcini di Manzo (i tagli da preferire sono: cappello del prete, tenerone o reale)
- 100ml Birra
- 2 Carote
- 1/2 Cipolla
- 1 cucchiaio di Farina
- Olio Evo
- Sale
- 1 Foglia di Alloro

Introduzione

Lo spezzatino è uno di quei piatti che definisco “confort food” per due motivi: il primo è che si fa praticamente da solo, niente fatica e zero stress. L’unica cosa che dovete fare una volta avviata la cottura, è tenerlo d’occhio per evitare che si asciughi troppo.

Il secondo motivo è che, quando lo mangerete, magari rientrati da lavoro e infreddoliti, vi sentirete subito meglio. 

L’unico segreto per uno spezzatino a regola d’arte, oltre ovviamente alla scelta del giusto taglio di carne, è la cottura lenta. Almeno un paio d’ore, ma anche tre non guastano!  

Nel procedimento, vi svelo anche qualche altro trucchetto per una sicura riuscita!



Procedimento

- Scaldare 5 cucchiai di olio in un tegame, nel frattempo tamponare ciascun bocconcino con la carta assorbente. In questo modo, andrete ad eliminare l’acqua in eccesso che renderebbe più difficile e lunga la fase di rosolatura della carne.

- Aggiungere i bocconcini all’olio, avendo cura di non sovrapporli. Distribuite la farina in superficie e mescolare con un cucchiaio di legno. Lasciarli colorare per bene, così che tutti i succhi della carne, responsabili della sua morbidezza finale, non verranno dispersi durante la cottura.  

- Pelare le carote e tagliarle a pezzetti grossolani. Tritare anche la cipolla e unirla insieme alle carote e alla figlia di alloro ai bocconcini.

- Quando il tutto comincerà a sfrigolare, aggiungere la birra e lasciarla evaporare. Preparare un pentolino di acqua calda che andrà versata nel tegame della carne ogni qualvolta questa si asciugherà troppo. È importante aggiungerne poco alla volta, lasciando la carne sempre un po’ “scoperta” per evitare l’effetto “bollito”.

- A metà cottura, non prima, salare lo spezzatino e, a piacere si può aggiungere anche un cucchiaino di concentrato di pomodoro. 

- Lasciare cuocere la carne almeno un paio d’ore, lasciando il tegame socchiuso da un coperchio. Sarà pronta quando, pressando il lato della forchetta al centro di un bocconcino, questa vi affonderà dentro senza resistenza. Prima di servirlo, assicurarsi che il sughetto abbia raggiunto la giusta cremosità: se vi sembra ancora troppo liquido, continuate a cuocerlo qualche minuto senza il coperchio.